venerdì 27 aprile 2012

....e le stesse cupcakes al cioccolato per mini Sacher

Ci sono dei momenti in cui si ha la necessità di dimostrare ad un'amica che le siamo vicine, cercare di infonderle la serenità necessaria per affrontare un intervento paventato per quattro mesi sempre con la speranza che non fosse necessario!
Oggi le mie amiche storiche ed io, che ci frequentiamo dall'inizio della scuola materna dei nostri figli, abbiamo sentito la necessità di andare da un'altra amica del nostro gruppo appena saputo che dovrà affrontare un intervento la prossima settimana.
Nonostante gli impegni con la famiglia abbiamo sempre cercato di incontrarci almeno una volta al mese per mangiare insieme una pizza e raccontarci i problemi, le paure, le ansie, le preoccupazioni ma anche le cose liete che attraversano le nostre vite.
Anche se non ci si vede più tutti i giorni come quando accompagnavamo dalla materna alle elementari i nostri figli, telefonicamente ci sentiamo spesso, sappiamo che comunque ci siamo sempre per chi del gruppo ha bisogno di un consiglio o semplicemente di un'amica con cui sfogarsi.
Beh, oggi avevamo noi bisogno di far sapere alla nostra amica che ci siamo sempre e che le vogliamo bene.
Così ho voluto prepararle in pochissimo tempo un "dolce" pensiero ed ho pensato subito alle Sacher cupcakes di Liz nella versione originale.

La ricetta base è la stessa delle cupcakes con cuore di Nutella, ma questa volta....................................

....................ho tagliato le cupcakes e le ho farcite con confettura di albicocche......................

...............ho riposizionato la calotta delle cupcakes ed ho cosparso anche questa di confettura.

In un pentolino a bagnomaria ho fatto fondere della cioccolata fondente con una nocciola di burro (questa serve a rendere la cioccolata elastica una volta raffreddata e ad evitare che si spacchi quando mangiamo la cupcake) e una volta tiepida vi ho immerso la parte superiore della cupcake per glassarla ed ho decorato con fiorellini di zucchero colorato.

Non ho avuto il tempo di fotografare le mini Sacher cupcakes con la glassatura ormai asciutta, ma posso assicurarvi che non hanno nulla da invidiare alla celebre Sacher viennese.
Il consiglio che posso darvi è quello di accompagnarle con panna liquida (ma anche montata se vi piace di più) accanto ad una buona tazza di caffè, come mi raccontava mia zia Lina (la zia viennese) è in uso nelle caffetterie di Vienna.

Un modo per rendere più "dolce" una giornata amara di un'amica.

domenica 22 aprile 2012

Cupcakes al cioccolato con cuore di Nutella e frosting aromatizzato al rum

Ieri pomeriggio le mie figlie hanno voluto delle cupcakes da portare a casa della loro "cuginetta" Manu ma volevo fare delle cupcakes al cioccolato veramente morbide. Così sono andata a colpo sicuro su letortine.blogspot.com che in fatto di cupcakes è un vero pozzo di idee e mi sono imbattuta nelle sue Sacher cupcakes per San Valentino che mi davano l'idea di essere squisite.
Non appena però ho iniziato a prepararmi gli ingredienti la più grande mi ha detto subito che la marmellata di albicocche ad alcuni non piaceva, meglio la Nutella, e che la copertura con cioccolato fondente non piaceva alla sorella quindi optava per un frosting.
Diciamo quindi che le mini Sacher di Liz sono state un pò modificate, ma vi assicuro che la base è semplicemente squisita e ve la riporto di seguito.


Ingredienti per 24 cupcakes:

250 gr di burro
300 gr di zucchero
300 gr di farina per dolci (io ho usato la semplice 00)
100 gr di cacao amaro
4 uova
2 punte di cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di lievito per dolci
un pizzico di sale
1/2 bicchiere di acqua (in effetti ne avrei dovuto mettere un bicchiere ma mezzo mi è sembrato sufficiente per avere un composto morbido al punto giusto)


Ho iniziato a lavorare il burro con le fruste elettriche fino ad averlo spumoso, quindi ho aggiunto lo zucchero ed ho continuato a lavorarli insieme con le fruste fino ad ottenere una crema soffice.
Ho quindi aggiunto un uovo per volta, sempre utilizzando le fruste, e quindi tutti gli ingredienti secchi miscelati insieme (farina, cacao, bicarbonato, lievito e sale) alternandoli all'acqua.
Ho quindi riempito per 2/3 i pirottini in silicone (che però non erano lisci e mi hanno fatto tribolare non poco per estrarre le cupcakes, meglio degli stampini per muffin imburrati ed infarinati togliendo l'eccesso di farina).
Posizionati i pirottini su una grande teglia li ho posti nel forno a 180° ma per 20/25 minuti e non solo per 15 minuti come diceva Liz, probabilmente il forno differente determina questi diversi tempi di cottura, comunque è buona regola far sempre la prova stuzzicadenti.
Vista la difficoltà nell'estrarle ho aspettato che fossero completamente fredde, anzihè tagliarle e farcirle con un velo di confettura di albicocche o di pere come ha fatto Liz io ho intagliato dalla superficie con un coltello un piccolo cono, ho riempito l'incavo con la Nutella ed ho riposizionato il cono come tappo.
Ho quindi spalmato anche la superficie con un velo di Nutella ed ho applicato con la sac à poche il frosting fatto con Philadelphia a cui ho aggiunto panna montata, zucchero a velo secondo i vostri gusti ed aroma di rum.
Dei coriandolini colorati di zucchero per guarnire ed in frigo fino a poco prima di servirli.



Vi assicuro che così o nella versione di Liz con la confettura e la glassatura di cioccolato fondente (per me ne ho provate alcune nella sua versione ) sono veramente eccezionali, delle vere mini-cakes con cui fare bella figura!!
Ciao ed alla prossima!! ;-)

martedì 10 aprile 2012

Happy Easter.................only for me!!!

Eccoci qua, anche Pasqua e Pasquetta sono passate.

Questo è stato il terzo anno che per vari motivi non ci siamo allontanati dalla nostra città, una figlia ospite del ragazzo a Sabaudia, il figlio che dopo aver fatto domenica mattina 50 km in bicicletta si è addormentato alle 16 per risvegliarsi lunedì mattina alle 10, l'altra che passava dal letto al bagno per poi uscire e andare da un'amica, insomma per Pasqua ci hanno fatto compagnia mia suocera e mio cognato, per Pasquetta invece la solitudine!!! :(

Beh, dopo pranzo ho sistemato la cucina e poi, sola soletta mi sono detta "......ma la torta che volevi fare ???? Ci vuoi rinunciare perché stai da sola???".

Domenica sera mi ero già preparata l'alternativa al pan di spagna, una crema senza uova arricchita con nocciole tritate, cocco disidratato e panna montata e la ganache al cioccolato bianco per ricoprire la torta.

Qui di seguito vi dò la ricetta dell'ECCELLENTE ALTERNATIVA AL PAN DI SPAGNA di Raff
di Cookaround, ottima base per torte decorate. Risulta molto più soffice e profumata del pan di spagna tradizionale.

Ingredienti per una teglia da 22 cm di diametro:

3 uova a temperatura ambiente
120 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
scorza di limone grattugiata o qualche goccia di aroma limone in fialetta
75 gr di farina 00
50 gr amido di mais
1/2 bustina di lievito per dolci
50 gr di burro sciolto
un pizzico di sale


Montare a schiuma i 3 tuorli con 3 cucchiai di acqua tiepida, aggiungere 80 gr di zucchero ( 2 terzi di quello indicato in ricetta), sale, vanillina e scorza di limone. Continuare a montare con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto cremoso, soffice e bianco che scrive.
Montare quindi gli albumi con i restanti 40 gr di zucchero a neve fermissima.
Incorporare al composto di tuorli le chiare montate con un cucchiaio di legno mescolando dal basso verso l'alto per non farle smontare.
Mescolare la farina con l'amido e il lievito e setacciandola unirla poca per volta al composto continuando a mescolare dal basso verso l'alto, allo stesso modo unire il burro sciolto e tiepido.
Versare in una tortiera imburrata ed infarina, far cuocere a 170° per circa 20 minuti e comunque fate sempre la prova stecchino.



Lunedì mattina ho tagliato la base in 3 dischi, li ho leggermente bagnati con dell'amaretto allungato con il latte e nel cerchio apribile ho rimontato i dischi farcendoli con la crema ed in frigo a riposare.
Nel pomeriggio ho ricoperto la base con la ganache al cioccolato bianco e quindi l'ho rivestita di pasta di zucchero completando con le decorazioni ( il coniglietto era pronto già da 2 settimane).

Mi è venuta fuori una tortina deliziosa, a voi piace?
Se domani ci sarà qualcuno l'assaggerà altrimenti me la congelerò e pian piano la mangerò tutta da sola.........d'altronde l'ho fatta per me!!! ;-)

Qui vi mostro l'interno della torta!!

domenica 8 aprile 2012

Le colombine di Papum e..................Buona Pasqua a tutti!!



Era da tanto che volevo provare queste colombine di PAPUM che avevo scoperto su Cookaround e questa volta mi sono decisa.

Per prima cosa vi indico gli ingredienti per 9 colombine.

Ingredienti:

500 gr di farina manitoba
100 gr di zucchero
100 di burro ammorbidito
20 gr di lievito di birra
2 uova intere ed 1 tuorlo
odore di vaniglia
scorza grattugiata di 1 arancia o a chi piacciono cubettini di arancia candita
un pizzico di sale
170 gr circa di acqua

Per la glassa:

200 gr di zucchero semolato mescolato con 100 gr di farina ed acqua fino ad ottenere una pastella densa da cospargere con il pennello.
Altro zucchero semolato, zucchero a velo in abbondanza e qualche mandorla.





Si inizia con impastare tutti gli ingredienti con la metà dell'acqua e quando si è formata la palla aggiungere pian piano l'altra metà fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico che coprirete con una pellicola facendolo lievitare per 1 ora.
Se il composto dovesse risultare troppo molle rigirarlo su se stesso due volte a 10 minuti di distanza una dall'altra, questo Papum spiega che serve a far prendere forza alla pasta.



Trascorsa l'ora di lievitazione tagliare dei pezzi da 100 gr ciascuno.



Rigirare ogni pezzo di pasta su se stesso ( incartare )prima in un verso......



....e poi nell'altro.





Dividere quindi ogni pezzo in 2 .....




.......ed incartare 1 sola volta ogni pezzo ponendo il taglio all'interno.



Allungare un pezzo a cordoncino per formare le ali......



......e con un altro pezzo formare il corpicino della colomba.




Sistemare il corpicino sulle ali e ponete le colombine su una teglia coperta di carta da forno a lievitare in un luogo caldo fino a raddoppiare il volume.



Una volta lievitate con un pennello cospargetele di glassa senza farla colare ( io non ci sono riuscita :( ).......



.....quindi di zucchero semolato.....



....e poi di abbondante zucchero a velo (più di quanto ne ho messo io) e decorare con 2 mandorle.
Cuocerle a 220° per 10 minuti (io le ho fatte cuocere qualche minuto di più)......e sono pronte per essere mangiate.

Esteticamente le mie non sono venute carine come quelle di Papum, ma sono buonissime e per essere la prima volta sono comunque abbastanza soddisfatta.

Buona Pasqua a tutti voi!!


venerdì 6 aprile 2012

Per i 18 anni di Giordana



Oggi la più cara compagna di classe di mia figlia compie 18 anni, un compleanno che i ragazzi aspettano con ansia, come se la maggiore età dovesse cambiare la loro vita.
La patente per l'auto e la possibilità di potersi giustificare da soli a scuola rappresentano un primo passo verso l'indipendenza, anche se la strada è lunga.

Per questa sera i genitori di Giordana le hanno voluto regalare una serata in discoteca con tutti i suoi amici, ma anche se la torta era compresa nel servizio fornito dal locale le ho voluto regalare una mia torta per questo giorno particolare.

E' una ragazza che si è dimostrata un'amica sincera con mia figlia, un'amica che sa criticare le sue scelte se non le trova giuste ma che è anche pronta a consolarla e tirarla su di morale nei momenti critici.

Per lei avevo immaginato varie decorazioni, ma non avendo molto spazio su cui realizzarle (tutto sommato la torta è solo per la sua famiglia, 6 persone in tutto) ho deciso di posizionare il numero 18 sulla sommità insieme a delle stelline lilla, realizzare 2 gerbere di due diverse sfumature di rosa, il nome della festeggiata in stile "graffiti" e diverse farfalle e foglie d'edera per completare il tutto.

Le basi realizzate erano due alternative al pan di spagna (di cui poi vi posterò anche la ricetta), uno del diametro di 24 cm e l'altro di 13 cm, ognuno tagliato in 3 strati. Secondo i gusti di Giordana ho usato una bagna di caffè diluito e leggermente zuccherato, mentre la farcia era una crema pasticcera montata con mascarpone, una delizia.

Ricoperta di panna montata e rivestita di pasta di zucchero profumata ai fiori d'arancio alla fine pesava ben 4 chilogrammi.

Spero di aver fatto una bella sorpresa alla festeggiata e le auguro uno splendido diciottesimo compleanno!!