lunedì 2 luglio 2018

Torta russa con ciliegie


Prima che questo straordinario frutto primaverile scompaia dai banchi del mercato ho voluto realizzare una torta russa con le ciliegie che nella sua semplicità è davvero deliziosa, sia come forma che come gusto. Un impasto che non contiene uova ma Kefir o in sostituzione lo yogurt e quindi è adatto a chi è intollerante alle proteine dell'uovo e grazie ad una piccola quantità di lievito risulta soffice. 



Ingredienti: (per una tortiera a cerniera da 26 cm di diametro)

Per l'impasto
  • 420 gr di farina 00 ssetacciata
  • 200 gr di burro morbido
  • 240 ml di kefir o yogurt
  • 100 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • un pizzico di sale

Per il ripieno
  • 500 gr di ciliegie denocciolate
  • 100 gr di zucchero semolato
  • cannella in polvere a piacere
Per prima cosa iniziate a preparare l'impasto versando in una ciotola la farina setacciata con il lievito, lo zucchero, l'essenza di vaniglia ed il sale. Mescolate il tutto quindi aggiungete il burro morbido a pezzetti che amalgamerete con la punta delle dita per ottenere un composto sabbioso. Aggiungete ora il kefir o yogurt ed amalgamate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo che non si attacca alle mani.


Sul piano ben infarinato stendete con il mattarello fino ad ottenere un rettangolo di 30 cm x 40 cm con uno spessore di 3 mm.
Tagliate delle strisce larghe circa 7-8 cm.


Disponete su ogni striscia una fila di ciliegie, copritele con lo zucchero e volendo con un pizzico di cannella.


Chiudete ogni striscia a salsicciotto, sigillando bene anche le due estremità.


Disponete i salsicciotti a spirale nella teglia foderata di carta da forno.


Fate cuocere a 180° C  per 40 minuti, fino a che la superficie non è leggermente dorata.
Estraete la torta ormai fredda dallo stampo e cospargetela abbondantemente con lo zucchero a velo.


In alcuni siti russi fanno vedere come utilizzare le ciliegie surgelate. Basta utilizzarle ancora surgelate, mescolarle in una ciotola con dell'amido di mais che le ricopra perfettamente in modo da assorbire l'umidità che rilasceranno durante la cottura. In questo caso riempite con le ciliegie surgelate un salsicciotto per volta e disponetelo subito nella teglia in modo che non si inumidiscano gli altri già pronti rendendo difficile sollevarli e posizionarli nella teglia.

Se non doveste avere a disposizione le ciliegie potete utilizzare anche delle amarene sciroppate, chiaramente senza aggiungere lo zucchero sulle stesse.

Provatela, è buonissima! =^-^= 


venerdì 29 giugno 2018

Midye dolma - le cozze ripiene di riso alla turca per Menù lib(e)ro


Eccoci alla tappa del Menù lib(e)ro dedicata agli antipasti di mare e la chef che ci ospiterà fino al 5 luglio è Marta di "Mangiare è un po' come viaggiare".

In un paese come il nostro il pesce è sicuramente un alimento molto amato ed apprezzato, ma questa volta sono voluta arrivare fino in Turchia per scovare una ricetta che mi ero ripromessa da tempo di provare. In Turchia le midye dolma sono uno tra gli street food più amati, si tratta di cozze ripiene di riso insaporito con cipolla, spezie, erbe aromatiche e servite con una spruzzata di limone.
Nel libro "Dolce, salato, piccante" di Merlini, Sala e Vigo vengono indicate come antipasto ed ho seguito la ricetta per realizzarle.



Ingredienti: (per 15 cozze piuttosto grandi)

  • 15 cozze piuttosto grandi 
  • 100 gr di riso
  • 2 cipolle tritate (io ne ho usata una soltanto)
  • 2 cucchiai di olio evo
  • una manciata di pinoli
  • una manciata di uva passa
  • una manciata di prezzemolo tritato
  • 120 ml di acqua calda 
  • sale e pepe
  • 1 limone 
Innanzitutto bisogna aprire le cozze da crude. Per farlo dovete far slittare leggermente le due valve una sull'altra, inserire il coltello nella parte convessa in alto per permettere di aprirla, raccogliendo il liquido contenuto all'interno della cozza. 
In questo modo il mollusco sarà rimasto diviso e avvolgerà il ripieno di riso che poi verrà inserito.




Passate ora a preparare il ripieno.
In una padella capiente fate appassire la cipolla tritata con l'olio, aggiungete l'uva passa strizzata dopo averla fatta rimanere in ammollo in acqua tiepida per 15 minuti, i pinoli ed il riso che avrete sciacquato sotto acqua corrente fredda e poi scolato. 
Fate insaporire aggiungendo sale e pepe e l'acqua calda e far cuocere fino a che il riso non ha assorbito tutto il liquido. 
A questo punto il riso sarà ancora molto al dente.


Fate raffreddare il riso, aggiungetevi il prezzemolo tritato, aggiustate eventualmente di sale e pepe, quindi riempite le cozze richiudendole.


Posizionate tutte le cozze ripiene in una padella dove rimangano piuttosto strette ed in un solo strato, versate acqua mista al liquido delle cozze che raggiunga fino a metà i gusci.


Coprite con carta da forno bagnata e ben strizzata e posizionate sopra un piatto in modo che le cozze non si aprano.


Fate cuocere a fuoco moderato per circa 15 minuti, comunque fino a che il riso non sarà cotto. Nella ricetta indicavano 30 minuti ma il mio riso era già cotto dopo 15 minuti.
Fatele raffreddare e servirtele, mangiandole dopo averle irrorate con succo di limone.
In Turchia utilizzano una delle due valve della cozza come cucchiaio per mangiarne il ripieno.


In altre ricette trovate su siti turchi sono aggiunti al ripieno di riso anche mezzo cucchiaino di concentrato di pomodoro, cannella, peperoncino e aneto, ma queste cozze sono comunque deliziose, provatele immaginandovi di stare in una strada di una delle splendide città della costa turca!  =^-^=