lunedì 26 agosto 2013

I miei primi pici fatti a mano.........durante le vacanze!!


Eccoci nuovamente a casa dopo 2 settimane in Umbria. Quest'anno non è stata una bella vacanza, costretti tra guardia medica, farmacie, aerosol ed antibiotici per una crisi allergica tardiva di mio marito che poveretto è stato messo ko per quasi tutta la durata delle ferie.
Probabilmente la primavera troppo piovosa ha fatto slittare molte delle fioriture, tanto è vero che i girasoli erano per la maggior parte appena fioriti, appagando lo sguardo di chi non soffre di allergie da polline e da fieno.
Anche le more erano tutte secche quindi la tanto sperata confettura non è stato possibile farla.
Ci siamo potuti permettere dalla macchina solo qualche panorama del lago Trasimeno, che grazie alla primavera fin troppo piovosa ha raggiunto un livello che non aveva da tantissimi anni, ed i dolci pendii di colline al confine tra Umbria e Toscana, da Villastrada a Gioiella, resi meravigliosi da ulivi, girasoli al culmine della fioritura e splendidi filari di viti, gettando uno sguardo al lago di Chiusi.







Il saluto mattutino dei clienti stranieri della locanda del Principato che abbiamo davanti casa, al ritorno da una camminata o con un sacchetto di cornetti caldi acquistati al bar del paese per la colazione, mentre noi sorseggiavamo il nostro primo caffè seduti fuori, ci ha fatto sentire un pò come al campeggio, che quest'anno, dopo ben 17 anni di seguito, non abbiamo nemmeno visto.





L'unico svago che abbiamo avuto sono state le chiacchierate serali con la cugina di mio marito con cui ho preparato delle pizze fantastiche, mentre il marito ci ha cucinato delle costine e salsicce alla brace da leccarsi i baffi.

Così, anche per fare qualcosa di diverso, ho voluto provare a cimentarmi nella realizzazione dei pici, come li chiamano nella vicinissima Toscana, e che nel comune di Castiglione del Lago chiamano anche bichi.
Sono dei grossi spaghettoni fatti a mano con solo acqua e farina, più raramente con l'aggiunta di un uovo, conditi con i sughi più disparati, in Umbria in particolare con l'oco (come loro chiamano l'oca o il papero).
Una pasta che risale addirittura al tempo degli Etruschi, povera ma veramente ottima.

Una zia di mio marito, la zia Peppa, era un'artista nel ricavare dal pezzo di pasta un unico lungo spaghettone che avvolgeva in matasse, io che non sono affatto esperta mi sono dovuta accontentare di spianare con il mattarello la pasta a circa 1/2 cm di spessore, poi ho tagliato delle striscioline di 1 cm e con i palmi delle mani sulla tavola di legno senza farina mi sono messa ad "appiciare", ho ricavato cioè da ogni strisciolina uno spaghettone di circa 30 cm di lunghezza e 3 mm di spessore. 

Ingredienti: ( per 4 persone)

  • 350 gr di farina di grano tenero 0
  • 150 gr di farina di grano duro
  • 270 ml di acqua tiepida (deve essere circa il 50-60% del peso delle farine)
  • 1 pizzico di sale
Qualcuno aggiunge anche 3 cucchiai di olio extra vergine nell'impasto.

Preparare la pasta miscelando le farine e facendone una fontana all'interno della quale porre l'acqua tiepida ed il sale. 
Lavorarla non molto fino ad avere un impasto omogeneo e lasciarlo riposare coperto con un canovaccio per 30 minuti.



Tirare la pasta con il mattarello sulla spianatoia infarina fino allo spessore di 1/2 centimetro e tagliare delle striscioline di pasta di 1 cm.
Appiciare ogni strisciolina sulla spianatoia senza farina tirandola con i palmi delle mani fino ad ottenere uno spaghettone che porrete sul vassoio cosparso di farina di grano duro.





Fatti riposare per 30 minuti coperti con un canovaccio, cuocere in abbondante acqua salata per 5 minuti, fino a quando non vengono a galla.

Io li ho conditi con un sugo con salsiccia e macinato ed una generosa grattugiata di parmigiano reggiano, ma voi potrete condirli con il sugo che più vi piace: all'aglione, al sugo d'oco, con le briciole...........cercate nel web quello che più gradite o fate il sugo che vi riesce meglio.


La qualità della foto dei pici non è delle migliori, ma con poca luce non sono riuscita a fare di meglio, comunque vi assicuro che erano favolosi!!!

Nessun commento:

Posta un commento