giovedì 29 agosto 2013

Kladdkaka - la torta svedese al cioccolato dal cuore cremoso


Con la comitiva dell'Abbecedario culinario europeo ci siamo spostati dalla Finlandia alla confinante Svezia.




Ci ospiterà "Un uomo dal bagno alla cucina".
Di questo paese i miei ricordi scolastici si limitavano alla posizione geografica, al clima ed alle città di Stoccolma e Göteborg, fino a quando l'IKEA non è approdata sul nostro territorio.
Molte serie dei loro prodotti prendono i nomi delle città svedesi, nomi che ormai sono familiari anche a noi, ed abbiamo imparato a conoscere alcune delle tradizioni svedesi, come la festa di mezza estate (Midsommar), o alcuni dei loro piatti e prodotti che si possono mangiare e comprare presso i negozi IKEA.
Quando si dice il destino,proprio ieri, mentre mi stavo studiando le varie versioni di questo dolce, hanno consegnato il nuovo catalogo IKEA ed in una foto di una cucina sul muro c'era scritta proprio la ricetta della Kladdkaka (letteralmente torta appiccicosa)........;-) ed allora Kladdkaka sia!!

IMPORTANTE
Nelle ricette svedesi usano pesare gli ingredienti in dl (decilitri), se quindi non avete una caraffa graduata programmate una passeggiata al più vicino negozio IKEA ed acquistate i loro misuratori.

Ingredienti: (per una tortiera a cerniera da 24 cm)

  • 3 uova intere
  • 3 dl di zucchero
  • 2 e 1/2 dl di farina
  • 4 cucchiai colmi di cacao amaro in polvere
  • 2 cucchiaini di vaniglia
  • un pizzico di sale 
  • 150 gr di burro
Montare con le fruste le uova con lo zucchero fino a che non sono chiare e gonfie, aggiungere tutte le polveri setacciate e per ultimo il burro fuso e freddato. Io avevo il burro a pomata e l'ho aggiunto subito dopo aver battuto uova e zucchero.
Disporre in una tortiera apribile imburrata e infarinata e porre in forno già caldo a 175°.






Sul tempo di cottura ci sono varie indicazioni, dai 15 ai 30 minuti, secondo che vogliate l'interno completamente morbido o un pò più consistente.

Io ho ottenuto una giusta consistenza con 30 minuti, né troppo asciutto né troppo morbido, voi regolatevi secondo il gusto ed il forno.




Decoratelo con una spolverata di zucchero a velo e servite con panna montata o gelato, magari accompagnata da frutti di bosco.

Se volete renderlo più ricco potete anche ricoprirlo con una ganache di cioccolato!!

Alla prossima!!



8 commenti:

Pinko Pallino ha detto...

Complimenti...golosissima...ma sai che di dolci tipici ancora non ne ho trovato...?

resy ha detto...

Bisogna cercare un pò ma ti assicuro che ce ne sono, anche se alcuni sono difficilmente realizzabili. Ciaoo

Aiuolik ha detto...

Grazie per aver partecipato alla nostra tappa svedese! Trovi tutte le ricette qui: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/08/l-come-laxpudding.html.
E ora...dal freddo della Svezia al caldo di Cipro, pronti i bagagli?

Ciaooo
Aiu'

nadia c ha detto...

Ricetta interessante,ma se si prepara qualche giorno prima il cuore morbido si mantiene?
Se sì come fare?e se anziché fare una torta grande volessi fare tanti tortini quanto devono cuocere?

nadia c ha detto...

È possibile fare dei tortini al posto di una torta grande?
Se sì quanto tempo di cottura devo mettere?
Se fatti qualche giorno prima il cuore si mantiene?e in tal caso come posso conservarli?

resy ha detto...

Nadia ho letto solo ora le tue domande ma eccomi a risponderti.
Puoi tranquillamente fare dei tortini anziché la torta grande ed in questo caso diminuirei sensibilmente il tempo di cottura a 10-15 minuti, controlla che almeno la superficie sia croccante, l'interno invece deve restare morbido. Proprio per queste caratteristiche direi che sarebbe il caso di mangiarla entro due giorni e con il caldo di questi giorni forse sono anche troppi, in frigorifero si manterrebbe tranquillamente senza far irrancidire il burro ma la crosticina perderebbe la sua caratteristica croccantezza! Direi quindi che in estate sarebbe il caso di mangiarla al più presto. Ciao!!

Anonimo ha detto...

Per dl intendi decilitri ??

resy ha detto...

Esatto, loro usano misurare anche i solidi in decilitri, quindi misuralo con una caraffa graduata! Ciao

Posta un commento