lunedì 7 maggio 2012

Una nuova alternativa al pan di spagna.....ho provato la PASTA MATTA di Paola Lazzari




Ogni tanto, tra una torta decorata ed un dolce classico, mi dedico alla sperimentazione, nel senso che cerco nuove ricette di basi da provare.

Da sempre amo poco il gusto del pan di spagna classico che alle volte risulta sapere troppo di uova ed inoltre per le torte decorate in pasta di zucchero spesso risulta poco sostenuto ed è difficile fargli mantenere una forma perfetta sotto la copertura, anche perché non mi piace renderlo un mattone ricoprendolo di crema al burro.

Nei paesi anglosassoni per le torte decorate utilizzano sempre basi molto compatte e sostenute, come la "chocolate mud cake", la "quattro quarti" o la "fruit cake" per le occasioni importanti come i matrimoni. Le utilizzano tali e quali o si limitano ad unire i vari strati composti da una torta base intera con la crema al burro.

Tranne qualche amante della mud cake o della red velvet in genere i miei familiari ed i miei amici preferiscono la nostra classica torta farcita con creme che possono avere i gusti più svariati ed il problema sorge se debbo anche decorarla.

Come ho letto il post di Paola Lazzari nel suo blog "Ammodomio - interno otto" dove parlava di questa pasta matta come di una valida alternativa al pan di spagna ho voluto provarla.

Qui vi riporto gli ingredienti per una tortiera da 20 cm calcolati con il convertitore, mentre per una tortiera da 26 cm vi rimando alla ricetta originale di Paola Lazzari.


Ingredienti per tortiera da 20 cm:


2 uova grandi
89 gr di farina 00
89 gr di fecola di patate
148 gr di zucchero superfino (non avendolo ho passato nel macina caffè lo zucchero semolato)
60 ml di acqua bollente
6 gr di lievito per dolci
scorza grattugiata di limone
odore di vaniglia




Ho montato le chiare con le fruste e quando hanno iniziato a gonfiarsi ho aggiunto gradualmente metà dello zucchero, continuando a montare con le fruste fino a che non ho ottenuto una meringa lucida con lo zucchero completamente sciolto.



Ho poi iniziato a montare con le fruste in un'altra ciotola i tuorli con gli aromi (scorza grattugiata di limone e vaniglia), aggiungendo pian piano l'acqua bollente fino ad ottenere una massa schiumosa e sbianchita.



A questo punto ho unito poco per volta l'altra metà dello zucchero continuando a battere con le fruste fino a quando il composto non è diventato gonfio, soffice e cremoso. Lasciate le fruste ho mescolato insieme le farine con il lievito e le ho aggiunte al composto passandole al setaccio e mescolando dal basso verso l'alto con una spatola, allo stesso modo ho unito per ultime le chiare montate con lo zucchero.



Ho imburrato ed infarinato il fondo e metà delle pareti della tortiera per permettere all'impasto di lievitare bene.



Ho quindi versato l'impasto nella tortiera e messo a cuocere per 40 minuti a 180°. Quando è diventato tiepido l'ho estratto dalla tortiera con l'aiuto della lama di un coltello passata intorno alla parete della tortiera stessa.



Qui potete vedere la torta di pasta matta che sono riuscita a tagliare in 3 strati ed il suo perfetto interno.



Visto che a mio marito non piace il sapore della pasta di zucchero questa volta l'ho accontentato ricoprendo la torta con una glassa al cioccolato fatta con:
200 gr di cioccolato fondente, 200 gr di zucchero e 100 ml di acqua.

Ho fatto sciogliere sul fuoco lo zucchero con l'acqua, una volta sciolto fuori dal fuoco ho aggiunto il cioccolato fondente grattugiato. Questa volta però il cioccolato di marca mi ha tradita, non ne voleva sapere di sciogliersi alla perfezione, per fortuna che non dovevo presentarla a degli ospiti.



Ho bagnato i vari dischi di pasta matta con latte e zucchero profumato al rum, uno strato di farcitura era una crema pasticcera profumata al rum, l'altro una crema senza uova a cui ho aggiunto del cioccolato fondente quando ancora era calda ed ho lasciato la torta una notte in frigorifero montata nel cerchio apribile per poi essere ricoperta di glassa.

Provatela e fatelo sapere a Paola Lazzari che ringrazio infinitamente per avermi permesso di divulgare la sua ricetta anche nel mio blog.



14 commenti:

Roby ha detto...

Ma che buona...da diventar matti! Buona notte cara

LORENA ha detto...

Ciao Resy, questa pasta matta, è veramente interessante, è proprio da provare!!!
Avrei una domanda da fare,ho visto che manca un passaggio,sicuramente, ti sarà sfuggito... gli albumi montati con lo zucchero, quando li unisci agli altri ingredienti, per ultimio prima delle farine?
Grazie!

resy ha detto...

@Roby
Sei sempre tanto carina, buon pomeriggio carissima!
LORENA
Cara Lorena, avevo dimenticato la parte finale di una frase, ora ho corretto. Si, le chiare montate con lo zucchero le incorporo per ultime dopo le farine e sempre con la spatola dal basso verso l'alto.
Grazie a te ed alla prossima!!

Ornella ha detto...

Grazie Resy, del passo-passo e di tutto! :)

resy ha detto...

Ornella, grazie a voi di ammodomio che ci regalate sempre ricette e consigli utili!! :)

Torte e Decorazioni ha detto...

L'interno e favoloso, appena o tempo la provo grazie di averla condivisa!
Francesca

resy ha detto...

Francesca è un piacere !!! ;)

Fireblue ha detto...

Ti ho trovato per caso, e il tuo blog mi ha conquistata....da oggi ti seguirò con vero piacere!!
Ciao
Annamaria

Giuliana ha detto...

grazie Resy! Anch'io non amo per nulla il pandispagna, per cui questa ricetta la apprezzo ancora di più! La provo alla prima occasione...

cari saluti

Giuliana

resy ha detto...

@Fireblue
Giuliana

Grazie a voi, se provate la pasta matta fatemi sapere come vi siete trovate ma fatelo sapere anche a Paola Lazzari, è lei che ce l'ha regalata!! ciao ciao

Lunetta ha detto...

Ciao :)
Complimenti, bellissimo blog pieno zeppo di cosine golosissime :)
Un baciotto e buona domenica

lallina87 ha detto...

Resy, ti avevo ringraziato su cook, ma questa ricetta merita tantissimi ringraziamenti!

http://lallina87.wordpress.com/2013/03/14/la-pasta-matta-di-paola-lazzari/

Laura Rara
ps.Hai visto il mio contest CAKE POP SEI? ti va di partecipare? Baci

Claudia ha detto...

Ciao potresti postare la ricetta della crema al rum, usata in questa torta fantastica?

Complimenti per il bellissimo blog!

Ciao Ciao Claudia

resy ha detto...

Ciao Claudia, ti dò qui le mie dosi per la crema pasticcera, tenendo conto che la quantità di rum varia secondo i gusti e se la torta è destinata a dei bambini o no.
500 ml latte, 4 tuorli, 4 cucchiai colmi di zucchero, 2 cucchiai colmi di farina, 4 cucchiai di rum.
Io ti suggerisco di metterne meno, poi assaggiandola puoi sempre aggiungerne. Ciao e grazie per i complimenti

Posta un commento