venerdì 11 gennaio 2013

Ciambella ai mandarini ........perché l'inverno ha il loro profumo!! (senza lattosio)



Quando le giornate sono più corte e fredde, quando l'arrivo dei colori accesi e caldi dell'estate sembra tanto lontano, i mandarini e le arance con il loro profumo e con le loro tonalità solari ci scaldano il cuore.

Durante le feste di Natale quando ero bambina si giocava a tombola e per segnare i numeri usciti sulle cartelle usavamo pezzetti di buccia di mandarino dopo averne mangiato gli spicchi dorati.......e l'aria era profumata dal loro aroma.
Ora le cartelle della tombola hanno delle finestrelle di plastica per chiudere i numeri estratti ed ai mandarini molti preferiscono le clementine che non contengono semi........ma il profumo dei mandarini è ineguagliabile.



I genitori del ragazzo di mia figlia hanno nel loro giardino a Sabaudia un albero di mandarino che quest'anno ha prodotto una quantità incredibile di frutti e Davide me ne ha portata una cassetta.
Così avendo a disposizione dei mandarini che sicuramente non sono stati trattati ho pensato di utilizzarli anche per un dolce e cercando su Internet ho trovato una ricetta postata da Taly e a ritroso sono giunta fino al blog "Fico secco uva passa" che l'aveva postata 5 anni fa!!

Seguendo il consiglio di Taly anziché solo farina 00 ho utilizzato anche dell'amido di mais per rendere più soffice l'impasto ma invece di utilizzare tutta la buccia dei mandarini (compresa la parte bianca) ho preferito utilizzare solo la scorza grattugiata.
Ecco quindi la ricetta con le piccole modifiche da me apportate per uno stampo a ciambella da 24 cm o una tortiera tonda da 22 cm.


Ingredienti:

175 gr di farina 00
25 gr di amido di mais
3 mandarini
la scorza grattugiata di 1 limone
3 uova medie
150 gr di zucchero semolato
80 gr di olio di semi
1 bustina di lievito vanigliato per dolci

per guarnire:

-gli spicchi di un mandarino lucidati in un caramello di acqua e zucchero semolato fatto sciogliere sul fuoco

-una glassa fatta a freddo con succo di mandarino e zucchero a velo non troppo liquida


Ho iniziato montando con la frusta elettrica le uova intere con lo zucchero fino ad avere un composto chiaro e spumoso.



Dopo aver grattugiato la scorza dei tre mandarini nel boccale del mixer ho frullato gli spicchi privati dei semi fino ad avere una poltiglia omogenea senza pezzi.



Ho unito quindi la scorza grattugiata del limone e dei mandarini con il frullato di mandarini al composto di uova e zucchero, quindi l'olio e la farina setacciata con l'amido di mais ed il lievito, sempre continuando a battere con la frusta elettrica. Ho fatto quindi cuocere nello stampo imburrato e infarinato a 180° per 40-45 minuti.



Mentre la ciambella si raffreddava ho preparato la glassa con il succo di un mandarino e tanto zucchero a velo da ottenere una glassa non troppo liquida che ho versato quindi sopra alla ciambella.



Ho poi immerso gli spicchi di 1 mandarino privati dei semi nel caramello fatto con acqua e zucchero messi sul fuoco fino a che non prende un bel colore ambrato ( a me è rimasto troppo chiaro) e li ho adagiati a guarnizione della ciambella.



Questa ciambella è perfetta per chi è intollerante al lattosio ma con la sua sofficità, il suo profumo ed il suo sapore non vi farà assolutamente rimpiangere i dolci ricchi di burro.

Ottima per la prima colazione, per la merenda e per ogni momento in cui vorremo coccolarci un pò!!!

6 commenti:

Francesco82 ha detto...

Resi immagino quanto sia buona!!
Un abbraccio
Francesco

muffins ha detto...

Assolutamente fantastica!

mdany6 ha detto...

Davvero complimenti, deve essere ottima.
La proverò al più presto!!

resy ha detto...

Anch'io ti abbraccio Francesco!!

Ve la consiglio se volete un dolce leggero !!

Roby ha detto...

Anch'io tengo cara una ricetta simile a questa, ma guardando le tue foto mi viene voglia di provare anche la tua...pensi che dalle mie parti riesca a reperire qualche mandarino fresco, profumato e succoso????Ahahahah...dai che sto scherzando!!!!Sempre con bene sincero ti abbraccio, Roby

resy ha detto...

Roby, nella Conca d'Oro non sanno nemmeno cosa vuol dire "agrume"!!!!!!! ahahahahah, sicuramente con i vostri mandarini super ti verrà una squisitezza, ma ti assicuro che il mio albero di limoni che ho al mare mi dà dei limoni che sono le 7 bellezze per dimensioni, profumo e sapore!!! Per il resto ahimè debbo o comprare o come in questo caso riceverli in regalo!! Ti abbraccio anch'io ;-)

Posta un commento