domenica 10 febbraio 2013

Churros......ed il Carnevale diventa spagnolo!!

Per questa domenica di Carnevale volevo preparare qualcosa di diverso e dopo la puntata de "la Prova del cuoco" dove la mitica Ambra Romani ha preparato i churros non ho resistito: churros spagnoli che fanno tanto festa!!

I churros sono dei dolcetti fritti tipici della Spagna, ma anche di molti paesi dell'America Latina. Rappresenta un tipico "cibo di strada", infatti le "churrerias" ambulanti si possono trovare ad ogni angolo di strada, specialmente in occasione di feste o sagre.
Quando si parla di "churros y chocolate" ci si riferisce ad una tazza di cioccolato caldo (che può essere anche guarnita da panna fresca montata) nella quale intingere i churros, una sorta di bigné fritto di forma allungata e ricoperto di zucchero.
Proprio con una cioccolata calda o un caffè sono la colazione tipica degli spagnoli o l'accompagnamento pomeridiano ideale per quattro chiacchiere al bar tra amiche.



Una colazione così la domenica piacerebbe anche a me!! ;-)

Nelle ricette che ho trovato in italiano ed anche in qualche sito spagnolo, si trova la descrizione di un impasto tipo pasta choux, ed è quella che ho seguito io, mentre nella maggior parte delle ricette spagnole e sudamericane l'impasto è formato dalla stessa quantità di farina e di acqua (o metà acqua e metà latte) con un pizzico di sale e pochissimo zucchero, tutto impastato sempre col sistema della pasta choux.
Comunque sia il loro impasto, per essere gustati al meglio i churros vanno preparati, fritti e mangiati al momento ancora tiepidi e cosparsi di una miscela di zucchero e cannella.


Ingredienti:

200 ml di acqua
120 gr di burro
100 gr di zucchero
135 gr di farina
2 uova intere
un pizzico si sale

Per ricoprire i churros:

3 cucchiai di zucchero semolato
1 cucchiaio di cannella in polvere




Mettere in una pentola l'acqua con il burro, lo zucchero, il sale e portare ad ebollizione.



Quindi togliere la casseruola dal fuoco e versare tutta la farina setacciata in un solo colpo mescolando energicamente con un cucchiaio di legno perché non si formino grumi.



Rimettere la pentola sul fuoco continuando a mescolare, finché l'impasto non si staccherà dalle pareti della casseruola facendo sul fondo un leggero rumore come se friggesse.


Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare per bene l' impasto e solo allora unire un uovo leggermente battuto alla volta facendolo assorbire completamente al composto. Non aggiungere il successivo uovo fino a che il precedente non è stato completamente amalgamato al composto. Non spaventatevi se ogni volta che aggiungerete un uovo la pasta sembrerà impazzita, continuate a mescolare energicamente con la frusta finché l'impasto non l'avrà assorbito.


Continuare a lavorare la pasta con energia, aiutandovi anche con la frusta a mano, finché non sarà liscia e vellutata.


Questa è la sparabiscotti che mio figlio mi ha comprata circa 2 mesi fa e che ancora non avevo utilizzato. Beh, ho scoperto che la churrera con cui formano i churros è proprio così, tranne quelle super-professionali che sono da banco!!


Questo è il disco che adoperano per la churrera............ho proprio tutto quello che serve allora!!


Dopo aver riempito la sparabiscotti con l'aiuto di un coltello ho tagliato a 10 cm di lunghezza l'impasto fuoriuscito, ma di questa fase da sola non sono riuscita a fare le foto.
Ho fatto cuocere per 6 minuti circa i churros nell'olio caldo ma non troppo per permettere che si cuocesse bene anche l'interno.


Ho fatto scolare i churros sulla carta assorbente e li ho passati immediatamente nella miscela di zucchero e cannella.




Che ne dite, tra una castagnola ed una frappa un churros non sfigura davvero, giusto ?! ;-)

P.S.: La prossima volta proverò con la ricetta senza uova e vi farò sapere qual è stato il risultato!!

Con questa ricetta partecipo alla raccolta dell'Abbecedario culinario europeo che da oggi  ( 18 novembre 2013 ) fa tappa in Spagna ospitati da Francesca nel suo blog "Burro e zucchero".


3 commenti:

muffins ha detto...

Ho sentito spesso parlare dei churros, ma non li ho ancora mai realizzati. Devono essere davvero buonissimi!

Francy BurroeZucchero ha detto...

Carissima Resy, piacere di conoscerti e sono molto felice che ti sia unita subito al viaggio in Spagna con questa deliziosa proposta di "street food"! anche io ho la spara biscotti, e mi sa che non aspetterò Carnevale per provare i tuoi churrosed! grazie infinite, ora corro a vedere l'altra ricetta! un bacione e a presto! Francy

Gata da Plar - Mony ha detto...

quanto mi ispirano questi dolcetti!!! li avevo visti fare in tv, su sky, in un programma dedicato al cibo di strada e mi avevano fatto una gola... :P***
toccherà che mi faccio regalare la sparabiscotti.... :DDD

Posta un commento