lunedì 18 febbraio 2013

Nederlandse Kroketten , crocchette olandesi per tutti i gusti!



Anche questa ricetta fa parte dell'Abbecedario culinario europero per i Paesi Bassi di Gat da plar.
Ricordo che una delle cose che inizialmente mi colpirono nel campeggio che frequentiamo da 17 anni, furono le cucine delle tende da campeggio olandesi. Avevano in genere un tavolino su cui era sistemata con precisione una marea di barattoli di salse con cui accompagnavano ogni loro pasto.
La prima colazione olandese è molto sostanziosa, può essere a base di   'pannenkoeken' con farcitura dolce o salata,  pane con 'pindakaas' (formaggio di arachidi, in pratica burro di arachidi) , o pane burro e marmellata, o pane formaggio e salumi, o pane burro e sopra le codette di cioccolato con cui noi decoriamo i nostri dolci che loro chiamano 'hagelslag' e che amano particolarmente, il tutto accompagnato da latte, caffè o tè. La cena che si svolge tra le 18 e le 19 è il pasto principale. Il pranzo invece è frugale, un panino o un'insalata accompagnati da latte, o come i nostri amici campeggiatori a base di frutta, o perché no, una kroket, da non confondere con la bitterbal.

Già, non immaginate quanto abbia cercato la differenza tra Kroketten e Bitterballen (questi sono i plurali), visto che gli ingredienti sono più o meno gli stessi e il metodo di cottura identico.
Dopo aver consultato blogs e siti web sull'argomento sono arrivata a queste conclusioni (sperando che nessun olandese mi dica che non ho capito nulla):
- le kroketten hanno la forma cilindrica tipica delle crocchette, le bitterballen sono rotonde;
- il peso per una kroket è di circa 100 gr, mentre per una bitterbal è di circa 30 gr;
- le kroketten sono consumate specialmente per pranzo, mentre le bitterballen per accompagnare una birra come snack delle cinque del pomeriggio;
- le kroketten potete trovarle anche a "parete" (Muur)in distributori riscaldati dove con pochi spicci potrete prendere la vostra kroket calda.


     

La kroket olandese è nata come modo di utilizzare gli avanzi, siano essi di carne ( il lesso con cui si è fatto il brodo o la rimanenza di un arrosto), di pesce, gamberi, formaggio o verdure.
La base della preparazione è un ragù denso, così lo chiamano loro, ma io direi un misto di carne tritata finemente e di una besciamella ( che generalmente è fatta con del brodo, oppure con del latte, del vino o semplice acqua) il tutto insaporito da cipolla fritta ( ma anche bacon o funghi) e spezie varie.
Diciamo pure che le variazioni sul tema possono essere veramente tante.
Una volta formata la kroket viene impanata e fritta.

Ma veniamo alla ricetta ( presa da www.coquinaria.nl ).


Ingredienti: (per 16 super kroketten)

600 gr di carne già cotta (io avevo solo macinato crudo)

Per fare il roux

1 cipolla tritata (io ne ho usata 1/2)
60 gr di burro
60 gr di farina
1/2 litro di brodo
pepe, sale, macis, noce moscata, curry qb

Per la panatura

farina
uova o albumi (io ho usato solo albume)
pangrattato tostato



 Iniziare a rosolare la cipolla tritata con un filo d'olio.


Aggiungere la carne tritata aggiustando di sale di pepe e portare a cottura.



Iniziare quindi a fare a fiamma medio-bassa il roux con il burro sciolto e la farina.



Aggiungere il brodo caldo un pò alla volta mescolando con la frusta...........

......aggiungere quindi le spezie...........


.......mescolando fino a quando la besciamella non ha raggiunto una buona consistenza.



Unire ora la besciamella alla carne e rimettendo sul fuoco far addensare il tutto.



Far raffreddare il composto, meglio se in una pirofila bassa, tenendolo in frigo fino al momento dell'uso.


Con l'impasto ormai ben compatto formare dei cilindri da 10 cm di lunghezza.



Passare la kroket prima nella farina.....

.......poi nell'albume battuto..........

......poi nel pangrattato. Controllate che la panatura copra perfettamente la crocchetta per non far uscire il ripieno durante la frittura. Mettere nuovamente le crocchette in frigo per almeno una mezz'ora prima di friggerle.


Friggerne poche per volta in olio di arachidi ben caldo fin quando le crocchette non sono belle dorate.



Far scolare su carta assorbente.



Ora potete assaggiare la vostra kroket, ma attenzione, se fuori la crosticina dell'impanatura può già essere tiepida, all'interno il ripieno è ancora rovente e rischiate d'ustionarvi la lingua!!!





Nei Paesi Bassi si mangiano come spuntino o antipasto, accompagnate da senape, oppure come secondo piatto con patate fritte e salsa di mele. 


Vi sono svariati tipi di kroketten da poter gustare:
  •  vleeskroket con carne, come nella ricetta, usando qualsiasi tipo di carne.
  •  garnaalkroket con ripieno di formaggio e gamberetti.
  •  satékroket  con ripieno di carne e salsa di arachidi.
  •  aspergekroket con ripieno di asparagi.
  •  groentekroket con ripieno di verdure miste scottate a piccoli tocchettini, formaggio e prezzemolo.
  •  viskroket con besciamella al fumetto di pesce,  pesce, aneto o erba cipollina.
  •  kaaskroket con besciamella al latte, formaggi vari, pepe bianco, noce moscata e prezzemolo.
  •  paddestoelenkroket  con funghi.

Sembra che gli olandesi siano talmente esperti di kroketten che sappiano riconoscerne il ripieno solo dal colore.
Non ci resta che scegliere quale ripieno ci piaccia di più e provarle, perché diciamo la verità, cosa non è buono fritto ?!  

5 commenti:

Sognando Dolcezze ha detto...

non conoscevo questa ricettina grazie per la ricetta e spiegazioni..
baci

resy ha detto...

Sognando Dolcezze è stato un piacere. Baci anche a te

Gata da Plar Mony ha detto...

babbabia Resy, a una robina del genere non resisterei nemmeno io!!! :P***

sisi, hai fatto proprio bene a postarla!!! ^^

Grazie per il contributo un bacioneeeeeeeeee

adrika ha detto...

era una vita che cercavo questa ricetta.Le ho mangiate 30 anni fa in Olanda e non sapevo come rifarle,,grazie

resy ha detto...

adrika sono veramente buone e mia figlia che è stata in Olanda ha approvato il risultato! Sono contenta di esserti stata utile.

Posta un commento