sabato 9 febbraio 2013

Zemiaková kaša s cibuľkou (purè di patate con cipolle) con Bravčové koleno (stinco di maiale) alla slovacca





Cercando ricette tipiche della Slovacchia per l'Abbecedario culinario dei paesi europei ne ho trovate molte che mi sono sembrate molto interessanti.
Indubbiamente la cucina slovacca risente dell'influenza di quelle austriaca, ceca ed ungherese. Sono molti infatti i piatti che, con qualche piccola variante, ritroviamo nei paesi vicini, persino nel nostro Trentino Alto-Adige dove l'influenza austriaca è fortissima.

Questo piatto che ho voluto provare ricorda appunto una delle specialità del Tirolo ed è veramente gustoso.
Loro lo consumano come accompagnamento a carni e verdure ma anche come zuppa, alla stregua di una vellutata!! Cosa non meno importante, nel sito "Slovak cooking", ricco di ricette e notizie sulle abitudini slovacche che mi è servito da spunto per tutti i piatti di questo straordinario paese che ho riproposto, viene indicata come ricetta molto gustosa ma che permette di saziare la famiglia con poca spesa, e vista la necessità di piatti anti-crisi che abbiamo in questo momento penso che sia veramente un'idea!


Zemiaková kaša s cibuľkou (purè di patate)


Ingredienti:

1 kg di patate vecchie
4 cucchiai colmi di farina
70 gr di burro
circa 1/2 lt di latte
sale q.b.

3 grosse cipolle cotte in un goccio d'olio, per guarnire.

Si procede come per il nostro classico purè di patate.
Lessare le patate intere con la buccia in acqua fredda salata fino a quando infilandoci i rebbi di una forchetta risulteranno morbide.
Schiacciatele e rimettetele nella casseruola con il burro il latte, la farina ed il sale. A fuoco medio girare fino a che avrà raggiunto la densità di una vellutata poco più densa. Se dovesse risultare troppo densa aggiungete ancora un pochino di latte, se dovesse invece risultare troppo liquida aggiungete ancora farina poca per volta e fate cuocere ancora un pò.
Disporre il purè di patate nei piatti guarnendolo con le cipolle e volendo anche con della pancetta cotta insieme alle cipolle.


Bravčové koleno (stinco di maiale al forno)


Ingredienti:

1 stinco di maiale per persona (senza cotenna)
1/2 spicchio d'aglio tritato
sale e pepe appena macinato
erbe aromatiche tritate finemente (rosmarino, salvia, alloro)
qualche bacca di ginepro
olio e.v.o.
1 bicchiere di birra

Massaggiare lo stinco con l'olio in cui avrete immerso tutte le erbe aromatiche tritate, le bacche di ginepro ed il pepe appena macinato e salate. Coprire lo stinco con la carta alluminio e lasciare ad insaporirsi tutta una notte in frigorifero.
Il giorno dopo fate colorire lo stinco a fuoco vivo in una padella senza bucarlo per non far uscire i succhi della carne.
Mettere quindi in forno a 200° con tutta la marinatura coperto da carta alluminio perché non si secchi e fate cuocere un'ora.
Passata l'ora togliete la carta alluminio, versatevi la birra e fate cuocere ancora per mezz'ora.



Servite lo stinco accompagnato dal purè di patate, vedrete che sarà un piatto squisito che ricorda le sere invernali vicino al camino nelle baite di montagna.



Buon appetito!!!

3 commenti:

terry ha detto...

Buonoooo!!! ...buono lo stinco... buono tutto! ...un piatto ricco... ed una doppia proposta per l'Abbecedario!
...grazie davvero cara Resy!!!

resy ha detto...

Terry sono davvero buone queste 2 proposte slovacche!! Grazie a questa iniziativa sto conoscendo paesi che non ho mai visitato e sto imparando tanti piatti interessanti!! Un abbraccio

Aiuolik ha detto...

E anche la tappa Slovacca è stata un successo, anche grazie a te: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/01/b-come-bryndzove-halusky.html. Grazie per aver partecipato...e ora prepara le valigie per il Portogallo!
Aiu'

Posta un commento