lunedì 12 gennaio 2015

Pâté chinois du Quebec - il piatto nazionale del Quebec



Il nome di questo piatto, Pâté chinois, potrebbe trarre in inganno, in effetti non si tratta di un paté così come lo intendiamo noi, cremoso e normalmente a base di sola carne.
Noi lo chiameremmo quasi sicuramente "sformato", visto che si tratta di 3 strati diversi di ingredienti che poi vengono passati in forno.

L'origine del nome di questa preparazione è molto discussa, di certo non si tratta di una ricetta cinese.
Per alcuni potrebbe aver preso questo nome perché alla fine del XIX° secolo i lavoratori delle ferrovie canadesi erano quasi tutti di origine asiatica e si nutrivano prevalentemente di macinato di manzo, mais e patate.
Per altri invece questo piatto sarebbe originario della città di China nel Maine (USA) dove molti canadesi francesi erano emigrati durante la rivoluzione industriale.
Come nel titolo del sociologo del cibo Jean-Pierre Lemasson "Le mystère insondable du pâté chinois", le origini resteranno un mistero.

Debbo confessarvi che, sebbene abbia seguito alla lettera la ricetta tradizionale, nel momento di porzionarlo il Pâté Chinois non rimane così compatto come risultava invece dalle foto del web, ed io sinceramente me lo aspettavo, visto che nel macinato di manzo non c'era nessun ingrediente che lo legasse, mentre per lo strato di mais se si utilizzano non solo i chicchi ma anche la crema (che qui in Italia non ho mai visto ma forse potrebbe trattarsi di chicchi ridotti in purea) si può evitare che i chicchi si stacchino dallo sformato mentre lo si serve.

Come  tutti i piatti tradizionali anche per questo ogni famiglia del Quebec apporta le sue modifiche, così c'è chi aggiunge alla carne macinata peperoni o funghi o sostituisce le patate con patate dolci o cavolfiore.

Qui di seguito vi riporto la ricetta originale che ho seguito, poi vi dirò le mie considerazioni personali.

Ingredienti:

  • 4 grosse patate
  • 3 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaino di olio 
  • 1/2 cipolla tritata finemente
  • 230 gr di carne di manzo magra macinata
  • sale e pepe
  • 230 gr di mais
  • paprika

Per prima cosa lessare le patate in acqua salata.

Nel frattempo far appassire appena la cipolla tritata in una padella con dell'olio e.v.o., aggiungerci la carne e far cuocere un pò fino a che non sia più rossa, aggiustare di sale e pepe  e disporre sul fondo di una pirofila.





Disporre quindi lo strato di mais che io però ho condito con un pò di sale e pepe.



Le patate precedentemente lessate vengono ridotte in purea con lo schiacciapatate, mescolate con il latte, il burro (che io ho usato al posto dell'olio), sale, pepe ed io ho aggiunto anche una grattugiata di noce moscata.
Vengono quindi disposte sopra lo strato di mais.



Una spolverata di paprika, qualche fiocchetto di burro che ho scoperto dopo anche i canadesi mettono sulla superficie ed in forno preriscaldato a 190° per almeno 25 minuti, fino a quando la superficie è leggermente dorata.





Servire accompagnando il Pâté Chinois con del ketchup.

Dopo aver trovato anche la ricetta dello chef canadese Ricardo ho avuto la conferma riguardo le variazioni che io avrei apportato.

Anche lui usa il burro nella purea di patate, più latte e del prezzemolo tritato che dà più gusto.

La quantità di carne macinata che lui utilizza è circa il triplo (675 gr) e cosparge lo strato di carne nella pirofila con abbondante cheddar fresco (noi potremmo usare del fiordilatte o della mozzarella) che arricchisce di sapore e compatta lo strato di macinato. Personalmente condirei la carne anche con un pochino di prezzemolo.

Se vi piace potete anche raddoppiare la quantità di mais.

Una passata sotto il grill a cottura ultimata (circa 40 minuti di forno).




Sono sicura che con le varianti diventerà un "comfort food" anche per noi come per gli abitanti del Quebec.




Ricetta per l'Abbecedario culinario mondiale che per la tappa canadese è ospitato da Elena dello "Zibaldone culinario.blogspot.it".

6 commenti:

Torta di Rose ha detto...

deve essere buono però! Baci

Rosa Maria Tenore ha detto...

Buono!!!! mi fa ricordare un piatto uruguaiano "el pastel de carne y papas" :) devo provarlo!

resy ha detto...

Devo dire che a 2 membri della famiglia è già piaciuto nella versione originale, gli altri 2 con le modifiche alla Ricardo saranno accontentati. Hai ragione Rosa Maria, ricorda il pasticcio argentino di carne e patate, lo dico sempre io che tutto il mondo è paese !!! ;-)

Ornella Camatta ha detto...

Buono! Sa di casalingo, semplice, rassicurante e confortante. Da fare senz'altro!

elena ha detto...

a me ispira parecchio e sono sicura che al mio Tommi piacerebbe un sacco, vivrebbe di mais dolce! grazie !

resy ha detto...

Elena, Ornella, sono convinta che sia un piatto "giovane" nel senso che corrisponde pienamente ai gusti dei giovani ed è anche un piatto sano!!! Baci

Posta un commento